Aprile 2020 – Fosarato ai tempi del Covid-19

Carissimi sostenitori,
avrete sicuramente sentito dai media che il corona virus (cod-19) è arrivato anche in Madagascar, di conseguenza il governo Malgascio ha comunicato le prime restrizioni, fra cui quella di chiudere le scuole per evitare assembramenti e conseguenti contagi. Nel nostro caso c’è stata l’esigenza di sospendere il servizio della mensa scolastica; molti bambini del quartiere e del territorio circostante, però, frequentano la nostra scuola anche per avere l’opportunità, a pranzo, di mangiare un piatto di riso con il condimento. Non potendo più esercitare questo servizio, il Consiglio Direttivo del Progetto Valentina ha deciso, quindi, di distribuire alle famiglie degli alunni un quantitativo di riso, legumi e verdure a cadenza settimanale, fino a che le nostre possibilità ce lo permetteranno. Ringraziamo chi, sensibile alla nostra richiesta di aiuto per l’acquisto di generi alimentari ha inviato una donazione.

 

Dicembre 2019 – Gita con la 5° elementare nei dintorni di Fianarantsoa – Tema: Ambiente e Riforestazione!

Nessuno è al riparo dai cambiamenti climatici e anche se qui non sono ancora arrivate le proteste degli studenti che continuano ogni venerdi ormai nel mondo intero, nel nostro piccolo abbiamo contribuito anche noi. Venerdì scorso abbiamo ripetuto l’esperienza dello scorso anno, gli alunni delle 3 classi più grandi hanno ripulito la zona circostante alla scuola raccogliendo 12 sacchi di rifiuti. Oggi invece con la 7° (5° elementare) siamo andati sulle colline appena fuori Fianarantsoa su invito dell’associazione malgascia Voiala, i nostri 34 ragazzi hanno piantato 250 piantine di acacia ! Dopo un interessante spiegazione della responsabile del progetto di riforestazione Sahondra, si sono messi al lavoro e si sono anche divertiti tanto!

Un muro musicale per la scuola materna!

Attività di biblioteca, la nostra volontaria Carine ha costruito per i più piccoli un bellissimo e divertente Muro Musicale con materiale riciclato……”ascoltiamo i diversi suoni prodotti dai vari oggetti riciclati che gli alunni hanno appeso, il divertimenti fra i bambini è assicurato”.

Nov/Dic 2019 – presentazione nuovo progetto: sensibilizzazione al ciclo mestruale e uso assorbenti lavabili

In una riunione a scuola con i genitori, è stato presentato anche il nuovo progetto che ci sta molto a cuore: la sensibilizzazione delle nostre ragazze e delle donne in generale all’arrivo del ciclo mestruale e l’uso degli assorbenti lavabili! Questo progetto è stato avviato in collaborazione con l’associazione Little Dresses for Africa Italia che l’anno scorso ci ha donato meravigliosi grembiuli e zainetti per i nostri alunni. Una prima fase, prevede la sensibilizzazione e preparazione delle ragazze al cambiamento naturale che avverrà o sta già avvenendo con la crescita. Al primo incontro erano presenti 25 delle nostre ragazze di età comprese tra i 10 e 13 anni. Abbiamo fissato un secondo incontro la settimana successiva per porre le loro domande e dubbi. Al secondo appuntamento le ragazze hanno partecipato numerose e con molto interesse, sono arrivate tutte puntualissime e con molte domande. Questa volta abbiamo anche avuto il supporto di un associazione locale che ha contribuito a pubblicare il libro in malgascio che abbiamo acquistato e usiamo come riferimento. Il loro volontario ha presentato il progetto egregiamente con un po’ di animazione per mettere le ragazze a loro agio dando molte informazioni utili. Siamo convinti anche noi che divertendosi si impara anche meglio! Alla fine dell’incontro è stato donato loro un kit omaggio composto da 4 assorbenti, uno slip e il libro in malgascio. La seconda fase invece prevederà l’avvio di un laboratorio per il confezionamento degli assorbenti stessi, che oltre a dare lavoro alle donne di questo quartiere molto povero, permetterà anche di aiutare la nostra scuola con una parte degli introiti della vendita. Le ragazze e le donne stesse avranno così la possibilità di acquistare gli assorbenti nel nostro negozio a prezzi competitivi, aiutando nello stesso momento anche l’ambiente dato che gli assorbenti usa e getta che attualmente usano vengono bruciati come la maggior parte dei rifiuti.

Scambio culturale con la scuola elementare di Pesina (VR)

L’anno scorso è stato avviato uno scambio culturale fra la scuola elementare “Pierre Rainibao” di Fosarato e la scuola elementare di Pesina, frazione di Caprino Veronese (VR), i bambini si sono scambiate le foto di classe. La nostra volontaria Carine ha portato ai nostri alunni malgasci dei disegni e delle letterine dai loro amici italiani e quindi tutte le classi si sono impegnati a preparare delle letterine da rimandare in Italia con tante domande e disegni, un bel regalo per i bambini in Italia che prontamente le hanno appese nel corridoio della scuola!

Visita di Marco Sassi, presidente del Coordinamento VIM, alla nostra scuola!

A Fosarato l’ Associazione Progetto Valentina di Vicenza ha appena completato i lavori di ampliamento della scuola “Pierre Rainibao” in questo quartiere periferico tra i più poveri della città, aumentando il numero dei bambini che frequentano dalla materna alla 7° classe (primarie) fino a 262, suddivisi in 9 classi!
Il numero degli alunni era in continua crescita, e per sopperire agli spazi insufficienti è stato creato un secondo edificio annesso, insieme a una bellissima, ecologica e salubre cucina con mensa (con combustibili alternativi ed evacuazione esterna dei fumi!) , una piccola biblioteca e alcune aule in più, in modo da poter accogliere altri bambini del quartiere che fino ad oggi non hanno avuto la possibilità di ricevere educazione.
I volontari dell’associazione hanno anche installato una pompa nel pozzo che fornisce d’acqua la scuola e gli impianti elettrico-idraulico per la struttura.
I lavori sono stati possibili grazie alle offerte raccolte con le ciliegie, il formaggio e contributi ricevuti da Associazioni sostenitrici e privati.
Ai 262 bambini è anche fornito un pasto giornaliero e genuino, con riso e, una volta a settimana, carne uova, legumi, ortaggi, questi ultimi prodotti dalla stessa associazione nel suo centro di Villa Valisoa, con una piccolissima partecipazione delle famiglie di appena 300 ariary al giorno per pagare lo stipendio delle donne in cucina.
Alla scuola vengono soprattutto bambini che diversamente non andrebbero a scuola, poichè la famiglia non sarebbe in grado di pagare la rata della scuola ordinaria, che è di 15.000 ariary/mese nelle scuole della città, a fronte dei soli 5.000 ariary/mese (1,5 euro) di Fosarato (e le famiglie più povere sono perfino esentate).
Fino ad ora si sono autofinanziati anche grazie a un negozietto di alimentari, sempre sistemato dall’associazione, che riesce a fornire un certo reddito continuativo ed è un bellissimo esempio da seguire, di creazione di risorse finanziarie in loco per il funzionamento dei progetti; il negozietto (ultima foto) è gestito da Jean Paul, marito di Madame Romualde e vende un pò di tutto, dal materiale scolastico agli alimentari, dalle sigarette ai pannolini, spezie, riso e molto altro ancora. A venti metri dalla scuola è stata sistemata anche una foresteria con 5 posti letto per i volontari che vorranno venire a collaborare.
A poca distanza dalla scuola è stata sistemata Villa Valisoa, una bella sede circondata dall’ orto per la scuola, per il quale sono state portate un po’ di sementi biologiche e da un po’ di animali da cortile (galline e tacchini) (foto).
Da quest’anno in un piccolo edificio annesso sono anche ospitati 5 bambini di strada, fenomeno sempre più frequente, di genitori assenti, detenuti, alcolisti o con disturbi mentali.
Per il futuro? Si parla di una sala mensa più ampia, e dell’innalzamento di un altro piano, anche per fare formazione professionale per le donne (cucina, cucito) e di una mezza idea di un progettino per un laboratorio per il progetto di produzione di assorbenti ecologici riciclabili del progetto Little Dresses for Africa Italia “Cuciamo” con Coccoloni Sabrina .
Anche questo degli amici vicentini è un bellissimo progetto che insiste sul tema dell’istruzione, un diritto in preoccupante calo in #Madagascar, soprattutto tra gli emarginati di periferie degradate e campagne ed è molto bello apprendere che tra questi bambini poveri formati a Fosarato moltissimi sono licenziati con volti molto alti e riescono ad accedere alla esclusiva scuola pubblica di referenza di Idanda.
Un sentito grazie a Romualde Rafanomezantsoanjanahary, referente locale e instancabile animatrice del progetto